News
     
  10/03 – 22/04/2017
Partecipa all’esposizione della Galerie La Vitrine, Fribourg (Svizzera) :
5/5 5 artistes, 5 ans de la galerie
Dubreuil –Glattfelder – Pasquer – Rompza -Sapin
www.GALERIELAVITRINE.CH
Galerie La Vitrine    
  3/03/2017
Colloquio alla facultà di filosofia dell’università Darmstadt:
‚Dialektik –Ontologie – Kunst’
Il contributo di Glattfelder : „Konstruktion, Spekulation, Metapher –
Conversazioni con Hans Heinz Holz“
Una pubblicazione dei testi è previsto
Darmstadt    
  25/02/2017
In occasione del 90. anniversario del filosofo H. H. Holz
Simposio: „die raue See des Widerspruchs“nelle sale dell’ ,Urania’, Berlino
Glattfelder parla su:“il contenuto di realtà dell’arte costruttiva”.
Urania, Berlin    
  27 – 30/01/2017
Fiera Arte die Bologna
Presentazione monografica Glattfelder
nello stand della galleria rossovermiglio, Padova
www.rossovermiglioarte.com
Bologna, Arte Fiera    
  12/11 – 18/12/2016
Mostra personale Glattfelder nella märz –galerie Mannheim e cube 4 x 4.
Nel cube 4 x 4 mostra l’istallazione “Dreieck mit gleich langen Seiten aus
Laserlinie, Schnur und Klingeldraht“

The 26/11, 18h discussione con Sigurd Rompza, moderazione di Kim Behn
www.maerz-galerie-mannheim.de

     
   
Installation, Mannheim    

Würzburg, HJG and Serge Lemoine
  8/11/2016
Hans Jörg Glattfelder riceve a Würzburg il premio
„Peter C. Ruppert – Preis für Konkrete Kunst in Europa“.
Nel museo Kulturspeicher si ritrovò un folto pubblico per sentire i discorsi di
Dr. Marlene Lauter, direttrice del Museo Kulturspeicher e della collezione Ruppert
Muchtar Al Ghusain, assessore alla cultura della città di Würzburg
Peter C. Ruppert, collezionista e donatore del premio
Prof. Serge Lemoine, professore alla Sorbonne di Parigi e ex-direttore
del Musée d’Orsay, Paris
Mr. Christian Schuchardt, Sindaco della città diWürzburg
Nella sua allocuzione Peter Ruppert dette lettura delle congratulazioni inviate dal Segretario Generale del Consiglio d’Europa, Sig. Thorbjörn Jagland:
„"E 'ancora una volta un onore congratularmi con il vincitore del Premio per l'Arte Concreta in Europa della Fondazione Peter C. Ruppert, l’eminente artista Svizzero
Hans Jörg Glattfelder.
“Sono convinto che l'arte e la cultura possono approfondire le nostre convinzioni democratiche, aprendoci alla diversità e alle moltplici forme di esperienza del mondo.
Con l'accento sulla astrazione e con il completo distacco dalla realtà figurativa l’ arte concreta si presenta come una delle espressione artistiche più appropriate del 21 ° secolo, utilizzando la forma, il colore, il contrasto, la geometria e la matematica in modo brillante e, quindi, riesce a trovare consenso generale.
Hansjörg Glattfelder esplora le possibilità di questa forma d'arte da più di 50 anni e ci ha dato anche un glossario dei termini e concetti dell’arte concreta per facilitare la communicazione in una terminologia commune tra tutti gli artisti che si occupano di quest’arte .
Egli lavora come un poeta nella “forma di sonetto", interpretando gli elementi di un semplice modulo in sempre nuove combinazioni. O come disse il compianto Piotr Piotrowski, "ampliando l'orizzonte delle nostre aspettative ".
Per me è dunque un grande piacere congratulare Hans Jörg Glattfelder per il suo importante contributo all'arte concreta e con la Fondazione Peter C. Ruppert per questo Premio “che allarga gli orizzonti”.
L’evento si è concluso con un ricevimento organizzato genrosamente dalla città di Würzburg nel foyer del museo; più di cento persone hanno colto l’occasione d’incontri e scambi d’informazioni. Con particolare piacere fu notata la presenza di Heijo Hangen, presente in sedia a rotelle, trasportato da Koblenz dal generoso amico Hans Peter Riese.
www.kulturspeicher.de
     
   
HJG thanking    
   
HJG, S. Lemoine, Heijo Hangen    
   
HJG, S. Lemoine    
   
S. Lemoine and Hans P. Riese    
   
P. C. Ruppert and OB Schuchardt    
     
  22/10 – 16/12/2016
Mostra personale alla galleria rossovermiglio, Padova
Presentazion di un catalogo di 100 pagine con prefazione di Vittoria Coen.
La galleria ha accumulato nel corso degli ultimi anni un campione significativo di opere di Glattfelder e si prefigge di sensibilizzare il pubblico italiano all’evoluzione del suo discorso dopo il periodo dei rilievi a piramide.
www.rossovermiglioarte.com
Gal. Rossovermiglio, Padua    
    2/07 – 13/08/2016
„young collectors choice“,
Esposizione nella Galerie Geiger, Konstanz
www.galerie-geiger.de
     
  19/06/ - 17/07/2016
„für sehen gemacht....“
Esposizione nella Galerie Martin Wörn, Sulzburg,
con opere di John Carter, Carlos Cruz-Diez, Hans Jörg Glattfelder,
Jan Meyer-Rogge, Marie-Thérèse Vacossin
In occasione di questa mostra la galleria pubblica una serigrafia di Glattfelder
www.galerie-konkret.de
Invitation Gal. konkret, Sulzburg    
    16/06 – 19/06/2016
ART Basel
Opere di HJG negli stand di Lahumière, Paris e FANAL, Basel
www.fanal.ch und www.lahumiere.com
     
    26/05 – 10/07/2016
esposizione degli artisti
Hans J. Glattfelder, pittura – Martin Willing, scultura
Galerie Lahumière, Paris
www.lahumiere.com
     
  29/03 – 2/04/2016
Drawing Now’, fiera del disegno contemporaneo
Carreau du Temple, Paris
Stand Gal. Anna Wenger, collezione di disegni degli anni ‚60
di H. Glattfelder
www.galeriewenger.ch
     
  17/03/2016
Conferenza di H.J.G.: “Konkrete Kunst – Umgang mit dem Dogma”, (arte concreta – convivere con un dogma“)
con un omaggio a Georg Schmidt nel 120 anniversario della nascita
Editions Fanal, Bâle
www.fanal.ch
     
    12/03 – 12/06/2016
verknüpft, Haleh Rdjaian und die Sammlung,
Museum für konkrete Kunst, Ingolstadt
www.mkk-Ingolstadt.de
     
  25/02 – 10/04/2016
Jan Kubicek – Hans J. Glattfelder
nella galleria Zaloudek, Praga
al vernissage erano presenti
Hans Peter Riese e lo scrittore Pavel Kohout
www.galerie-zaloudek.cz
   
H.J.G., Pavel Kohout, HP. Riese    
  2/02/2016
Conferenza di H.J.G.
“Art concret – Histoire et Perspectives”
EIKON, Fribourg CH
www.eikon.ch
     
  9/01 – 27/02/2016
Hans J. Glattfelder „Through space and time,
Highlights aus 50 Jahren”,
esposizione retrospettiva con un ampio catalogo
nella Galerie Geiger, Konstanz
www.galerie-geiger.de
     
  8/01/ - 13/02/2016
perpetuum mobile –
le mouvement, une experience visuelle
Galerie la Vitrine, Fribourg
www.galerielavitrine.ch
     
  19/10/2015
conferenza di H.J.G. „art concret aujourd’hui“,
HEAR – Haute Ecole des Arts du Rhin, Mulhouse
www.hear.fr
     
  21/06/ -11/10/2015
„Schwarz auf Weiss“, (nero su bianco)
una scelta delle opere del Museo MKK Ingolstadt
www.mkk-ingolstadt.de
     
    6/06/2015 - 11/07/2015
Mostra personale di H.J.G.
Cabinet Galerie Wenger, Zürich
www.galeriewenger.ch
     
    10/05/2015 – 10/05/2016
„Rendez-vous der Länder“, nuova presentazione della Collezione Ruppert, Museum im Kulturspeicher’,
Würzburg
www.kulturspeicher.de
     
    9/05/2015
10 Anni Museum Ritter, Waldenbuch
„ein Quadrat ist ein Quadrat, ist ein Quadrat“,
con partecipazione di H.J.G.
www.museumritter.de
     
  20/03/2015 – 15/06/2015
Esposizione di H.J.G. „Seh-Übung“
Musée MUWA Graz,
Introduzione tenuta daAnna Wondrak, Ingolstadt
www.muwa.at
   
     
    12/12/2014 – 25/02/2015
Esposizione personale di Glattfelder
« Konkretheiten »
nel Leopold-Hoesch Museum, Düren
www.leopoldhoeschmuseum.de
     
   

19/09/2014
Discorso inaugurale diGlattfelder per l’apertura della mostra
del pittore  svizzero  Beat Maeschi  nel Museo Kunsthaus di Rehau,
diretto da Eugen Gomringer.
www.kunsthaus-rehau.de

     
   

18/09/2014 ore 19
Conversazione con l’artista (Glattfelder)  nel quadro della mostra
„eckig rund und bunt“  al MKK Ingolstadt
www.mkk-ingolstadt.de

     
 

20/07 – 19/10/2014
Esposizione sul  tema „eckig rund  und  bunt“
Museo per l’arte concreta (MKK) , Ingolstadt
Partecipazione di H.J.G. con un rilievo PYR della collezione  MKK.
www.mkk-ingolstadt.de

     
 

12/07/2014
Inaugurazione della mostra “glattfelder sehen“
Nel museo Chasa Jaura, Valchava  nella Val Mustair (Grigioni).
Inaugurale die Otto Bänninger

www.museumchasajaura.ch
     
 

23/05 -28/09/2014
Museum of Fine Arts -Vasarély Museum Budapest
Hans Jörg Glattfelder – That is the case too
Esposizione personale
Con una istallazione video  “Pallarel” concepito da Daniel Bisig in rapporto alle opere di Glattfelder.
Discorso inaugurale dell’Ambasciatore Svizzero  in Ungheria , Signor Jean-François  Paroz
Durante il vernissage   Dora Maurer et Glattfelder presentano la traduzione ungherese del „glossario“. La traduzione di Dora Maurer é pubblicata insieme alla versione tedesca ed inglese nella collana  edita dalla OSAS (Open Structure Art Society) di Budapest, un’associazione artistica di cui Glattfelder è membro onorario.

     
  10/05 - 28/06/2014
„Hans Jörg Glattfelder“
Mostra personale organizzata dalla galleria „la vitrine“, a Fribourg.
Il quotidiano « La Liberté » publblica nel suo inserto culturale alla
pagina 30 un ritratto di HJG « L’ésthétique de la géométrie ».
www.st-hilaire.ch
     
   
     
 

29/03/ -14/04/2014
 „Hans Jörg Glattfelder – Sein und Raum“, (essere e spazio)
Esposizione personale alla  Galerie Geiger, Konstanz

www.galerie-geiger.de
     
 

26-30/03/2014
 „DRAWING NOW“, Paris
Participazione nello stand der galerie Wenger de Zurich

www.galeriewenger.ch
     
   

13 - 19/03/2014
Presenza di HJG alla  ART, fiera di Karlsruhe, con le  gallerie Geiger, Lahumière, Lindner e la  März-Galerie de Mannheim

     
 

27/02/2014
Esposizione Inaugurale della Galerie Petr Zaloudek, Praga
8 evropskych konkretistu“

www.galerie-zaloudek.cz
     
 

02/02/2014
Rassegna stampa della mostra al mhk Zurigo

www.hauskonstruktiv.ch
     
   
     
   
     
   
     
 

15/01/2014
Conferenza di Hans Jörg Glattfelder
Nel quadro della sua mostra al museo
 haus  konstruktiv,  Zürich
Il museo aspettava una cinquantina di ascoltatori, ma quando le presenze superavano 200 si doveva in fretta e furia taslocare in una sala più grande…
www.hauskonstruktiv.ch 

     
 

4/12/2014
Concerto . Première nelle sale della mostra Glattfelder della performance  „Newtone – Pallarel“ ,
con  Maja Vieli (voce), Jerry Rojas (guitarra), Philipp Zehnder (percussione)  und Daniel Bisig (video).

www.hauskonstruktiv.ch
     
   

24/11/2013 -02/02/2014
«hauptsächlich grau 4, konstruiertes grau», („principalemente grigio“)
mostra tematica organizzata da Wita Noack
 nel museo Mies Van Der Rohe - Haus, a Berlino

www.galerie-geiger.de
     
   

23/11/2013 - 08/01/2014
« Zeitlos Gut» ( « qualità senza tempo »)
mostra collettiva organizzata alla galleria  Geiger, Konstanz
con opere di Glattfelder, Hangen, Mack, Megert,
Morandini, Spoerri und De Vries.
www.galerie-geiger.de

     
 

22/11/2013 – 30/01/2014
  „Beaute rationelle“
Topographie de l’Art, 15, rue de Thorigny, Paris
Nel corso di questa esposizione HJG terra una conferenza sul tema « Razionalità e Metarazionalismo nell’arte »
 il 30. 01. 2014

     
   

17/10 - 21/12/ 2013
«50 Ans Galerie Lahumière» Paris
In occasione di questo anniversario la galleria pubblica un volume riccamente illustrato con una lettera di Gottfried Honegger.

www.lahumiere.com
     
    25/10 2013
Ausstellungs Dokumentation click to see the diashow

Vernissage in haus konstruktiv click to see the diashow

to see the  documentary video by Melanie Moser click here
     
    23/10/2013
La pubblicazione « Glattfelder – Was der Fall ist », Verlag Wienand, Köln,
271 pagine, hardcover, è ora disponibile  nello shop del Museo haus konstruktiv, Selnaustrasse 25, 8001 Zürich al prezzo di 55.- CHF;
www.hauskonstruktiv.ch
oppure presso www.amazon.de  al prezzo di Euro 45.-
     
 

23/10/2013
Vernissage della mostra : Hans Jörg Glattfelder- Was der Fall ist
 nel ‚Museum Haus Konstruktiv’ (MHK), Selnaustrasse 25, Zurigo.In occasione dell’esposizione il museo pubblica un catalogo di 250  pagine in tedesco e inglese  presso l’editore Wienand di Colonia con testi critici di H.H. Holz, Eugen Gomringer , Hans Peter Riese, Marco Filoni e Stephan Geiger. alcuni scritti teorici di Glattfelder, il ‘Glossario’ e un intervista con la nuova direttrice  del MHK,
Dr. Sabine Schaschl.
 
Ecco il communicato Stampa

Con un’ampia mostra monografica il Museo Haus Konstruktiv rende omaggio all’opera multiforme dell’artista svizzero Hans Jörg Glattfelder. L’esposizione si estende su due piani del Museo e consente di farsi un’idea di quest’opera che si è costituita in cinquant’ anni di lavoro.  
L’artista, che è nato nel 1939 a Zurigo e vive dal 1998 a Parigi, é considerato tra i più importanti rappresentanti attuali dell’arte costruttiva e concreta. Erede delle idee dei ‘Concreti di Zurigo’ – Max Bill, Camille Graeser, Verena Loewensberg e Richard Paul Lohse – egli continua a elaborare un linguaggio plastico orientato alla chiarezza in risposta ad un ‘interrogazione razionalista. Nella concezione delle sue opere Glattfelder s’interessa anche a dati matematici e delle scienze naturali, ma i suoi lavori attraggono altrettanto per le loro qualità formali ed estetiche.
PDF

     
 

1/09/2013
Nella nuova presentazione della propria collezione il Kunstmuseum Stuttgart espone tre opere di Glattfelder.

www.kunstmuseum-stuttgart.de
     
   
     
   

20/08/2013

le informazioni sulla prossima mostra di Hans Jörg Glattfelder si possono consultare online  sul sito  web   www.hauskonstruktiv.ch
     
   

15/08/2013
 „GLOSSARY“ la traduzione inglese dell’artista britannico Jeffrey Steele è  consultabile sul sito web del” Museum Kulturspeicher Würzburg , Sammlung P.C. Ruppert” con il seguente  il link per un’accesso facile:
 

 http://www.kulturspeicher.de/kulturspeicher/english-version-kultur/collections/collection-peter-c-ruppert/404422.GLOSSARY_of_Words_and_Concepts_in_Constructive
     
   

20/07/ - 28/08/2013
 Partecipa alla mostra estiva
Young Collectors Choice“ della Galerie Geiger, Konstanz

www.galerie-geiger.de
     
   

12/05 – 15/09/2013
Vasarély Museum Budapest: La Open Structure Art Society (OSAS) presenta 100 opere della collezione Siegfried Grauwinkel di Berlino.
www.vasarely.hu

     
 

4/03/ - 8/03/2013
alla fiera „ ART Karlsruhe“   Glattfelder  viene presentato dalle gallerie
Geiger, Constanza,  Lahumière, Parigi,  Lindner, Vienna e la März-Galerie Mannheim .

     
 

20/02/2013 – 30/03/2013
„Vice – Versa“, cinque artisti proposti da Peter Lindner, Vienna,
nella  galleria  dr.Julius /ap  a  Berlino

     
   

8/12/2012 – 20/01/2013
Esposizione insieme all’artista zurighese  Beat Maeschi , concretista pointillista’  
nella galleria Artopoi a Freiburg / Breisgau, Germania

www.artopoi.de
     
 

20/10/ - 21/11/2012
 „Opere nuove“, inaugurazione della mostra personale di Glattfelder
 alla galleria  Geiger di Costanza.

      „www.galerie-geiger.de
     
   

12/09/2012 – 25/10/2012
Mostra personale con il titolo
„metafore di spazio“
alla galleria Lindner a  Vienna
PDF
www.galerie.lindner.at 

     
 

23/05/2012
Inaugurazione della mostra:
Vera Molnar, Judith Nèms, Hans J. Glattfelder
Nella Galleria B55 a Budapest. L’artista ungherese Dora Maurer ha tenuto un discorso introduttivo. Durante il soggiorno nella capitale unherese Glattfelder è nominato membro onorario dell’associazione artistica OSAS –open structure art society.
www.b55galerie.hu

     
   
     
   
     
   

23/04/2012
Il Museo Nazionale Russo Tretjakof di Mosca presenta un gruppo di artisti costruttivi attiva à Parigi, tra i quali figura anche Glattfelder.

     
   

22/04 – 27/05/2012 
 Museo d’Arte Moderna di Roma
Partecipa alla mostra
 ”arte programmata e cinetica, anni 60 e 70.”
www.galleriaartemodernaroma.it

     
   

28/03/2012
Nel Tretjakov  Museum in Moskau sarà inaugurato la mostra ”Parisji Koka” . Glattfelder  vi è presente con tre quadri.

     
 

23/01/2012
Zum Abschluss von Glattfelders Ausstellung organisiert die Galerie Wenger einen Diskussionsabend  über  den Zusammenhang zwischen Bild und Denken.

     
   
     
   

19/03 – 21/03/2012
Im Rahmen der Ausstellung der Sammlung Riese findet im Angermuseum in Erfurt ein Filmabend statt, welcher zwei Schweizer Künstlern gewidmet ist:
R. P. Lohse und Hans Jörg Glattfelder
Letzterer ist mit dem Kurzfilm Glattfelder unterwegs“ vertreten:
CH 1997, 15 min. Regie Eva Hultberg

     
   

7  - 11/03/2012

La fiera d’arte di Karlsruhe presenta come ospite speciale  la collezione Marli Hoppe Ritter, Glattfelder vi è presente con un’opera. La galleria Geiger di Costanza allestisce nel suo stand una ‘one man show’ con opere recenti di Glattfelder, e anche  la März Galerie di Blanka Heineke, Mannheim,mostra due quadri suoi.
     
 

28/1/2012 – 31/3/2012
Una nuova galleria d’arte contemporanea, la Alerie Wenger, inaugura le sue attivitá a Zurigo con una mostra di  Glattfelder.
www.galeriewenger.com

     
   
     
   

11/12/2011
Il mio grande amico e Mentore Hans Heinz Holz è morto a San Abbondio  in Svizzera. Mi sento orfano,

     
   

Oct  2011
Il museo” Kulturspeicher” di Wuerzburg ha  accolto nella pagina dedicata alla collezione Ruppert  del suo sito web  il ”Glossario” di Glattfelder
GLOSSARIO

     
 

14/09/2011 -08/01/2012

”RECTANGLE AND SQUARE,
von Picasso bis Judd”
acquisizioni della Fondazione Rupf
Kunstmuseum Bern
www.kunstmuseumbern.ch

 

     
   

16/07/2011
conversazione con  Hans Jörg Glattfelder
davanti le sue opere presentate nella mostra in corso,
sabato 16 Luglio, ore  15
Museum Ritter, Waldenbuch
www.museum-ritter.de

     
 

1/07/2011
la rivista tedesca TOPOS, pubblicata da H.H.Holz e Domenico Losurdo,contiene un articolo di Glattfelderdedicato alle « influenze storico-filosofiche sull’evoluzione dell’arte concreta »
www.toposzeitschrift.de

     
   
     
 

25/06/ - 10/08/2011
”Evidenzen”
esposizione personale  con opere degli ultimi due decenni
di Hans Jörg Glattfelder
Galerie Geiger, Konstanz

     
   
     
 

21/06/ - 10/08/2011
Drei Freunde aus Paris” (tre amici di Parigi)
J.F. Dubreul, H.J.Glattfelder, Henri Prosi
Galerie Leonhard, Graz

     
 

22/05 – 18/09/2011
”im Fokus der 1950er bis 1970er Jahre” in parallelo con la grande esposizione dedicata a Antonio Calderara il museo presenta alcune opere create negli anni cinquanta e sessanta della collezione  Marli Hoppe –Ritter (tra le quali tre di Glattfelder)
Museum Ritter, Waldenbuch
www.museum-ritter.de

     
 

1/7 2011
la rivista Belfagor pubblica nel fascicolo di Maggio un testo nel quale  Glattfelder propone una rievaluazione della monografia  che Carlo Ludovico Ragghianti nel 1962 dedicò à  Mondrian.
www.belfagor.olschki.it

     
 

08/04 – 09/10/2011
« quadratisch… »
selezione di opere della collezione
Marli Hoppe-Ritter esposte nelle sale del museo
”Museum im Prediger”, Schwäbisch Gmünd, Germania
www.museum-galerie-fabrik.de

 

     
   
     
   

05/03 – 02/04/2011

”face à face”, sculptures et reliefs
esposizione nella
Galerie Lahumière, Paris
www.lahumiere.com

     
 

1/03/2011
Museo ‘Kulturspeicher’ a Würzburg.
Rinnovo dell’esposizione della collezione Ruppert.
www.kulturspeicher.de

     
 

10/01/1011
Conferenza di  Hans J. Glattfelder
nei locali del museo ‚haus konstruktiv’, Zürich, sul tema:
„Quali lezioni può trarre l’arte concreta  daEdmund Husserls
Origine della Geometria?“
Introduzione della Direttrice  Dr. Dorothea Strauss
Link  sulla communicazione .
www.hauskonstruktiv.ch

la conferenza si è svolta alla presenza  di un pubblico di oltre cento ascoltatori. Accanto a  anumerosi amici, colleghi artisti  e rappresentanti della Fondazione hanno assistito  il matematico Dr. Ulrich Grevsmühl di Freiburg i/Br., il Prof. Felix Ingold e il collezionista Werner Merzbacher
Il testo della conferenza può essere richiesto tramite  info@glattfelder.eu

     
   

4/10/ - 25/11/2010
partecipa alla  mostra  „konkrete Konzepte“
 nei locali della  Galerie Ruhnke, Potsdam
 esposizione in collaborazione  con la galleria St. Johann, Saabrücken,  
che riprendera la mostra in seguito.

www.galerie-ruhnke.de
     
   

02/10  - 10/12/2010 
Esposizione  con un gruppo di disegni
 „Architektur im Spiegel der Farbe“
con l’artista berlinese Elisabeth Sonneck
 nella galleria ARTOPOI
Freiburg i/Br.
www.artopoi.de

     
   

fino al 25/09/2010
invito all’esposizione 
Summer Special’  nella Galerie Schlegl, Zürich

www.galerieschlegl.ch
     
   

26/08/ - 31/10/2010
partecipazione alla mostra « ganz konkret, Folge 1 »,  tentativo di un sopralluogo su  100 anni di sviluppo dell’arte concreta,a cura di Dorothea Strauss.
‚haus konstruktiv,  Selnaustrasse 25, Zürich 1

www.hauskonstruktiv.ch
     
   

3/8/2010

Weisbachsches Haus, Bleichstrasse 3,Plauen  at 18.00 p. m.

Conferenza pubblica di  Hans Glattfelder

Sul tema: „Handhabe des Sichtbaren“

www.sommer-akademie.de

     
   

31/7/2010

Alle ore 17 inaugurazione della mostra curate da Eugen Gomringer
 ‚100 ANNI ARTE CONCRETA. STRUTURA E  PERCEZIONE. 2010’ discorso inaugurale tenuto da Beat Wismer, direttore  ‘museum kunst palast’ Düsseldorf.  Nella  parte documentaria del catalogo è riprodotto il ‘glossario’ proposto da Glattfelder. La mostra resterà aperta fino alla fine di ottobre.
www.kunsthaus-rehau.de

     
   

31/7/ 2010
Hans-Peter Riese, noto per le sue pubblicazioni sull’arte costruttiva/concreta e sull’arte russa,  inaugura con un discorso la mostra di Glattfelder nelle sale della ’Weisbachsches Haus’ a Plauen alle ore 11. La mostra si svolge nell’ambito della ‚Sommerakademie’.

 www.sommer-akademie.de

     
   

29/7 – 8.8.2010
 XVII  Intern. Sommerakademie  Plauen/Vogtland, seminario internazionale sul tema

 ‚ars inveniendi strategie d’invenzione’  diretto da Hans J. Glattfelder
Clicca qui per vedere il PDF

www.sommer-akademie.de

     
 

5/5/2007
La rivista  di ‚umanità varia’ Belfagor, diretta da C. F. Russo,pubblica il saggio

l’origine della geometria e l’arte concreta’  di Glattfelder. Si tratta di una traduzione riveduta e ampliata di un testo  in tedesco del 2003  „ Konkrete Kunst aus der Sicht von Husserls ‚Ursprung der Geometrie’.

Belfagor LXV, nr. 3, Casa Editrice Leo S. Olschki, Firenze

     
 

2/03/2010
La „Franfurter Allgemeine Zeitung“  riporta una ampia recensione della mostra di Glattfelder alla Galerie Hoffmann di Friedberg    link


     
   

20/02/2010
viene reso pubblico il bando per l’iscrizione alla « Sommerakademie » de Plauen (Germania) che quest’anno è diretta daHans J. Glattfelder.
Clicca qui per vedere il PDF

     
   

18/02 – 18/O3/2010

 Esposizione  „ J.F. Dubreuil, H. Glattfelder, T. Ridell“

 nella  Galerie  Carin Hjärne  di  Helsingborg  in Svezia
     
  5/12/2009 – 5/04/2010
Esposizione alla Galerie Hoffmann,
Görbelheimer Mühle, Friedberg
Hans Jörg Glattfelder. Installationen, skizzen
Bilder seit 1965
L’invito contiene estratti del “glossario” in francese, tedesco e inglese.
www.galeriehoffmann.de

 
 
 
 
 
 
     
 

19/11/2009 – 24/01/2010
« Reconnaître »,
Esposizione di 45 artisti europei di tendenza costruttiva  nello spazio espositivo di Paksi Képtàr, Paks, Ungheria
L’invito contiene la seguente citazion lusinghiera dal libro « kunst konkret konstruktiv « di  H. P. Riese  recentemente pubblicato :
(….) Uscite da questo dilemma si vedono delineare solo poche. Se per esempio lo Svizzero Hans Jörg Glattfelder nei suoi quadri  abbandona lo spazio euclideo e sposta le sue ricerche nello spazio non – euclideo e sviluppa cosi  una strategia artistica, allora si puo’ dire che  con questo si colloca un passo avanti rispetto a molti dei suoi colleghi concreti/costruttivi. …
www.paksikeptar.hu

     
  31/10/2009
Vernissage della mostra “H.J. Glattfelder – Vladimir Skoda”
Galerie Artopoi, Freiburg im Breisgau
www.artopoi.de

 
 
     
  13/10 – 24/10/2009
« Art Construit » J.F. Dubreuil, H. J. Glattfelder und T. Ridell
Inaugurazione nel Municipio del 3. Arrondissement, Parigi.
In presenza del Sindaco Pierre Aidenbaum
www.mairie3.paris.fr

 
 
     
  3/10/2009 - 10/01/2010
« Konkret. Die Sammlung Heinz und Anette Teufel im
Kunstmuseum Stuttgart”.
Esposizione della collezione donato da A. e H. Teufel al nuovo Museo della Città di Stuttgart.Il catalogo redatto da
Simone Schimpf, 310 S. (contiene tre opera riprodotte di HJG)
www.kunstmuseum-stuttgart.de

 
 
 
     
  17/09/2009
Vernissage della mostra personale di Glattfelder
Nella Galerie Leonhard a Graz, in Austria.
www.galerie-leonhard.at

     
  11/09 – 24/10/2009
mostra personale die Glattfelder nella
Galerie am Lindenplatz , Vaduz (Liechtenstein) : „extensions“
Per l’occasione del suo settantesimo compleanno l’artista ha indirizzato il suo sguardo indietro nel tempo e ha ripreso alcuni temi strutturali già trattati all’inizio del suo percorso, trattandoli però con tutta l’esperienza dei quarante anni trascorsi. Ne risultano delle materializzazioni inedite: le estensioni appunto. Questi nuovi lavori mettono anche in evidenza la solidità e duttilità dell’impostazione concettuale degli inizi.
www.galerielindenplatz.li
     
   
     
   
     
   
     
  19/06 – 02/11/2009
La mostra “L’Oblique’ si propone di esaminare l’arte ‘geometrica’ contemporanea sotto il profilo della ricorrenza dell’obliquo. Questo posizionamento inedito apre la visione a delle considerazioni molto stimolanti, come appare egregiamente nel contributi teorico in catalogo di Marcello Faletra, dell’Università di Palermo. Curiosamente i curatori non hanno scelto di Glattfelder una ‘metafora non-euclidea’ particolarmente corrispondente al tema , ma un rilievo a piramidi (prestato dalla collezione del MKK Ingolstadt), piuttosto ortogonale.
Purtroppo si tratta dell’ultima mostra allestita del direttore Bernard Fauchille il quale ha raggiunto l’età pensionabile.
     
    15/05/ 2009
Inaugurazione nel Museo Civico di Veszprém (Ungeria) della mostra
“Schweiz Konkret”organizzato con opera della collezione Vass. Un catalogo in lingua tedesca (No. 10 della fondazione Vass) riccamente illustrato e con un testo molto interessante di Katrin Heidt è disponibile. La mostra restera visibile per due anni.
www.vasscollection.hu
     
    04 – 06/05/2009
Simposio del ‘Forum konkrete Kunst’ a Erfurt sull’irradiazione del Bauhaus in Europa. Glattfelder era invitato di trattare il tema dal punto di vista francese. Il suo contributo „L’Esprit Nouveau: Frankreichs Weg in die moderne Gestaltung“ sarà pubblicato negli atti del congresso.
(trad. It. „Lo ‚spirito nuovo’: la lunga marcia della Francia verso la modernità .)
     
  23/O3/2009
La rivista di architettura e design ABITARE pubblica online un’intervista con Glattfelder di Marco Filonidopo un riassunto biografico Glattfelder parla anche della sua esperienza di collaborazione visivo-artistico con l’architetto Silvio d’Ascia nella progettazione del complesso ‘Bagnoli Futura’ che sarà prossimamente terminato.
L’intera intervista è visibile online :
www.abitare.it/featured/hans-jorg-glattfelder/langswitch_lang/it/
Vi è prevista la possibilità di lasciare commenti
     
  20/03/2009
Per l’inaugurazione della loro esposizione a due nei locali delle edizioni FANAL a Basilea, il giovane artista tedesco Axel Rohlfs e
Hans J. Glattfelder tengono una conversazione pubblica sul tema:
Dialettica del Concreto.
L’esposizione restera aperta fino alle fine di Giugno.
     
  23/03/2009
Comunicato dell’Istituto ‚haus konstruktiv’ , Zurigo:
18.30 esclusivo: Su Max Bill e l’arte concreta Conversazione tra Jakob Bill e Hans J. Glattfelder
Moderazione: Dorothea Strauss

Attraverso le loro opere nella collezione di ‚haus konstruktiv’ i due artisti sono già conosciuti al pubblico. In maniera diversa i due amici hanno frequentato Max Bill e si sono intensamente occupati della sua opera. Tema della loro conversazione riguarderà l’attualità dell’arte concreta in generale e nell’opera di Max Bill in particolare.
Seguirà un apéro nell café del museo.
Si prega di comunicare la propria partecipazione.
L’evento sara registrato e diffuso dalla radio LORA.
www.hauskonstruktiv.ch
     
  04/ - 08/03 2009
Nelll’ambito della nuova e dinamica fiera ART Karlsruhe due gallerie presentano ‚personali’ di Glattfelder: la März Galerie Blanka Heineke di Mannheim,( insieme a personali di Vera Molnar e Sigurd Rompza), e la galerie ARTOPOI ( insieme a una ampia presentazione die fotografie di Inge Dick).
   
     
  31/01 – 24/03/2009
« Konkrete Zeichnungen », mostra di disegni nella galleria ARTOPOI
a Freiburg i/Br. in Germania con opere di H.J. Glattfelder, Axel Malik,
Robert Schad e Yamauchi Tatsuo.
www.artopoi.de
     
  13/10/2008
su invito di Blanka Heineke della März Galerie Mannheim, Glattfelder presenta negli spazi di “projektraum4 ”, una sua istallazione dal titolo: “triangolo con tre lati di uguale lunghezza”. Si tratta di una riflessione dell’artista sulla costituzione materiale delle ‘oggettività ideali’, quali, appunto, sono le forme geometriche. La costellazione è realizzata con un raggio laser, con un filo teso e con un groviglio di grosso filo di ferro.
L’opera si rivolge alla materia grigia dello spettatore e non alle sue
facoltà ‘retinali– come direbbe Duchamp’.
Glattfelder ha invitato a esporre nello stesso spazio l’artista
Red Left Talg, originario della Terranova, per una certa affinità con le sue proprie ricerche, particolarmente con la serie dei “meta readymades” nei quali Talg tesse un dialogo del tutto inedito con l’opera di Marcel Duchamp e ha coniato questo neologismo per caratterizzare il suo metodo che consiste nell’elevare ad un ‘meta-piano’ la riflessione su readymades storici ; e il mezzo linguistico di questa riflessione e di nuovo un readymade : un « meta – readymade » appunto.
I « meta-readymades » di R. L. Talg sono permeati da una certa ironia, ma sempre ad una distanza rispettosa verso l’opera duchampiana e ne rappresentano certamente un allargamento del significato.
I titoli fanno parte integrale dei « meta-readymades » : essi segnalono in un certo senso l’estensione del significato ; infatti talg chiama questa serie « Duchamp – Extensions ». L’arcifamosa « fontaine » diventa cosi « fontaine malade », l’asciugabottiglie « hérisson » è appeso sottosopra col titolo « Duchamp nell’era Baselitz », la ruota diventa « l’enfance de Marcel » et la nota targhetta « eau et gaz à tous les étages « diventa la
« plaquette négativiste » (« ni eau ni gaz à aucun étage »).
Non è facile procurarsi delle informazioni su questo artista contemporaneo schivo e poco incline alle apparizioni in pubblico. Si sa che è nato a St. Paul in Terranova nel 1939. Negli Anni 80. R. L. Talg suscitò delle discussioni vivaci con il suo progetto (presentato come opera d’arte concettuale) di raffreddare i Tropici mediante una colorazione rigorosa e sistematica delle nuvole ; questo progetto gli valse l’appellativo di « padre della meteorologia concreta » . Negli ambienti dei linguisti gli si attribuisce inoltre l’invenzione
–o la scoperta – del « quadrilatero semiotico ».

projektraum4 – Augartenstr.68 - 68165 Mannheim www.projektraum4.de
www.maerz-galerie-mannheim.de

istallazione dell’istallazione  
 
particolare  
 
vista dall’alto  
 
Inaugurazione, con Blanka Heinecke  
 
Il pubblico durante l’inaugurazione  
 
meta-readymade « fontaine malade »  
 
« Duchamp nell’era Basellitz »  
 
8. « L’infanzia di Marcel »  
 
« targa negativista »  
 
Panoramica delle « Duchamp Extensions »    
     
    4/10/2008
Inaugurazione della mostra :
Hans Jörg Glattfelder I RILIEVI A PIRAMIDE
Nei locali della Galleria “L’Incontro” a Chiari ( Brescia )
Per l’occasione la galleria ha pubblicato un catalogo riccamente illustrato (21 ill., 56 pag.) con un testo di Marco Filoni.
La mostra resterà aperta fino al 23. Novembre.
Galleria L’Incontro – Via XXVI Aprile – 25O32 Chiari (Brescia)
Tel. 0039030712537
www.galleria-incontro.it
     
  18/05 - 28/9/2008

« Bildertausch 3 »
Nuova presentazione della collezione Marli Hoppe-Ritter
con un gruppo d’opere di Glattfelder.
Museo Ritter, Waldenbuch (30 km à sud di Stoccarda)

In questa terza selezione la collezionista e fondatrice del museo, Marli Hoppe-Ritter ripropone una nuova variazione
delle sue scelte.
Circa 60 opere scelte tra prestiti e lavori in possesso della collezione informano su posizioni attuali nell’arte concreta e geometrica.

www.museum-ritter.de

il "Relief Pyr 3/1868 "    
     
  24/04/2008
Conferenza di H. J. Glattfelder :

« penser l’art concret »

nell’ « Espace de l’Art Concret », ore 19
Castello di Mouans Sartoux (prov. de Cannes)

Glattfelder esporrà la sua concezione dell’arte concreta come nucleo essenziale di ogni forma d’arte non-rappresentativa.
L’arte concreta viene descritta come organismo vivo, capace d’interagire con altre regioni del sapere umano, come le scienze ma anche – a causa del suo carattere discorsivo e razionale - con le continue trasformazioni sociali.
Nel contesto della conferenza Glattfelder presenterà il suo ‘glossaire’, un lessico rudimentale dei termini e concetti più frequenti nelle discussioni attorno l’arte concreta.

con Jean Marc Avrila
la ciurma del EAC
istantanea della conferenza
un lavoro precario
     
    05/04 - 24/05/20
Esposizione personale di Hans J. Glattfelder
Pittura e opere su carta
Galerie artopoi
Guntramstrasse 43
79106 Freiburg i/Br.
Orari d’apertura : Lu/Ma/Me 15 – 19 h, Gio – 20 h, Sa 12 – 15 h
www.artopoi.de

     
    3/4 - 7/4/2008
ART-PARIS nel Grand Palais, opere di Glattfelder Glattfelder presentati dalla
Galerie Lahumière, Paris
E lla Galerie- Edition Fanal, Basilea

     
  18/3 2008
Presso l’editore L’Harmattan, Parigi è uscito il libro :
« L’analogie dans la démarche scientifique »
(« L’analogia nella ricerca scientifica »)
sotta la direzione di Marie-José DURAND-RICHARD
illustrazione in copertina di Glattfelder

     
    19/2/2008
Inaugurazione della mostra per il centenario della nascita di Max Bill nel Kunstmuseum Winterthur (città di nascita di Max Bill).
Esce un catalogo (240 pag. 65 ill. a colori e 125 in b/n) con testi di 14 autori, tra cui il testo « Max Bill : costanza e trasformazioni del termine concreto « .

www.kmw.ch
     
  12/1/2008 – 12/2/2008
Mostra a carattere retrospettivo „Balises d’un parcours“
Galerie Lahumière, 17. rue du Parc Royal, Paris 3.
Aperta martedi – venerdi 10 – 13 e 14 – 18.30
sabato 11- 13 e 14 – 18
opere dal periodo fiorentino del 1964 fino ai lavori più recenti.
Il depliant dell’invito contiene un testo di HJG.
Al vernissage sono intervenuti tra numerosi visitatori italiani, svizzeri e tedeschi anche il direttore del Musée d’Orsay, Mr. Serge Leoine, l’autrice Mme Marianne le Pommeré e l’attachée culturelle dell’Ambasciata Elvetica.

www.lahumiere.com
vista parziale dell’esposizione
discussione con Mme. Le Pommeré e Serge Lemoine
Toast della gallerista Mme. Lahumière
e…e la replica di HJG
     
  1/12/2007
Nel nr. 372 di Belfagor, una delle più antiche (fondata nel 1946 da Luigi Russo) riviste letterarie – o di „varia umanità „- esce il saggio „alle origini dell’arte concreta“ di HJG. Il testo italiano è una rielaborazione della conferenza tenuta a Parigi nell’ottobre 2005. La pubblicazione avviene coll’intento di dare un nuovo impulso alla discussione su questo tema.
Il filosofo Marco Filoni dice nella nota introduttiva :
Che l’arte concreta non sia una sigla, tendenza artistica passeggera o, per dirla con Dorfles, semplice oscillazione del gusto, è fatto non sempre pacifico.Il concetto viene da lontano, e affonda le sue radici nella filosofia classica tedesca –Hegel, solo per citarne il nume tutelare. Le origini dell’arte concreta, l’irradiazione che ebbe in Europa e in quel laboratorio chef u Parigi, sono qui ricosdtruite da Hans Jörg Glattfelder. Pittore costruttivista e saggista, la sua opera è influenzata agli inizi dal geometrismo rigoroso dei « concretisti di Zurigo », la sua città natale. Ma un geometrismo interpretato in maniera del tutto personale alla luce dell’esperienza italiana, paese dove egli è vissuto per oltre tre decenni. Nel 1961 è a fianco di Danilo Dolci a Partinico, in Sicilia ; dal 1963 vive a Firenze, dove viene a contattocon le avanguardie dell’epoca ; infine si stabilisce a Milanoall’inizio degli anni Settanta.Il forte impulso concettuale dei suoi lavori, derivante fra l’altro dall’insegnamento di Ludovico Geymonat e Silvio Ceccato, attira l’attenzione del filosofo tedesco Hans Heinz Holz, il quale dedica al lavoro di Glattfelder una serie di studi approfonditi. Nel 1982 Glattfelder pubblica il manifesto « Elogio del Raziocinio » contro il kculto dilagante dell’irrazionalismo nell’arte, contrapponendovi la propria posizione del « meta-razionalismo ». Con questo termine egli intende un linguaggio plastico che tematizza e nel contempo mette in questione la razionalità : un discorso non solo razionale, ma anche sulla razionalità.
In un chiarimento reciproco nei metodi vi scorge la premessa necessaria al dialogo fra cultura scientifica e arti plastiche . Nel 1998 si trasferisce a Parigi dove vive tuttora.

www.olschki.it/riviste/belfagor/inlibr.htm
     
    22/11/2007 -17/2/2008
« la collezione Rolf und Friedel Gutmann », haus konstruktiv,
Selnaustrasse 25, Zurigo
Una donazione generosa di opere concettuali e costruttive, fatta da dalla collezionista Friedel Gutmann in memoria dell’architetto Rolf Gutmann, scomparso nel 2002. La donazione è documentata in un catalogo pubblicato per quest’occasione.

www.hauskonstruktiv.ch
     
  10/11/2007 – 13/1/2008
Mostra personale HJG nella galleria Carmen Weber, Seestrasse 5, Zug.
Si tratta della settima rassegna dedicata da questa gallerista al lavoro di Glattfelder.
Nel gabinetto grafico: Dieter Villiger, opere monochrome su carta.

www.GalerieCarmenWeber.com
L’esposizione di Zug
un altro punto di vista
un visitatore : David Bill
     
    2/11/2007 – 6/1/2008
L’associazione ungherese open structures society mostra nel museo Vasarely di Budapest l’esposizione « Quando l’esemplificazione diventa arte ». La Signora Krisztina Passuth, nota storica dell’arte costruttiva, tenne il discorso inaugurale. Riferendosi alle opere di HJG disse : « I formati irregolari – ma fatte a regola d’arte – di Glattfelder ci ricordano la tradizione del Stijl, i formati inconsueti di Theo van Doesburg di quell’epoca e la vibrazione degli elementi colorati di Bart van der Leck. Lo spazio curvo che Glattfelder crea con questi mezzi trova, in quanto illusione ottica, nell’arte dei nostril giorni il suo vero significato. »
     
    30/9/2007 - 20/4/2008
Il museo « espace de l’art concret’ di Mouans- Sartoux espone la nuova donazione Albers-Honegger con un’opera di Glattfelder. Titolo della mostra :
« regard 03 – surprises concretes »

www.espacedelartconcret.fr
     
   

14 / 6 – 19 / 8 – 2007
Mostra tematica: „L’Esemplificazione diventa Arter“
Wilhelm - Hack – Museum, Ludwigshafen, Germania
www.wilhelm-hack-museum.de

     
  7 / 6 – 7 / 7 – 2007
Esposizione collettiva “8 X KONKRET, arte concreta in Europa oggi”
Beardsmore Gallery, London
www.beardsmoregallery.com
     
   
     
   
     
   
     
  25/3 – 2007
Participazione con la galleria Carmen Weber, Zug, alla fiera d’arte di Karlsuhe.
     
  10/3 – 2007
Il libro “Unterschied und Widerspruch” uscito in occasione del 80. compleanno di Hans Heinz Holz a cura di Christoph Hubig e Jörg Zimmer,(ed. Jürgen Dinter, Köln 2007, 257 pag.) , contiene tra altri il testo ‘contro la privatizzazione totale dell’Arte’ di Hans Joachim Albrecht e il saggio’sulla costruttibilità delle immagini’ di Hans J. Glattfelder.
     
 
1/3-2007
Nell’Aula Magna della Humboldt-Universität gli 80 anni di Hans Heinz Holz saranno festeggiati con un simposio in suo onore: “Die Lust am Widerspruch” (~il piacere della contraddizione) . A questo grande amico facciamo i nostri forti auguri.
Per l’occasione uscirà una “Festschrift” con numerosissimi contributi da tutto il globo. Il mio articolo s’intitola:”Sulla costruibilità delle imagini”.
   
   
10/2 – 29/4-2007
Il Museo ‘im Kulturspeicher’ di Würzburg ( Germania), che ospita la collezione Peter C. Ruppert (dedicata all’arte concreta europea dopo 1945), allestisce una mostra sul tema “ausgerechnet ....Mathematik und konkrete Kunst“ (esattamente...matematica e arte concreta). Glattfelder partecipa con le sue opere sul tema della geometria non-euclidea che si trovano nella collezione del museo.
La mostra è accompagnato da un catalogo.
www.kulturspeicher.de
   
   

26/11-2006
Con il titolo “Abstrakte malerei – konkret, philosophische Sehschule am Beispiel Kandinskys”la NZZ (Neue Zürcher Zeitung) si occupa della mia traduzione di Kojève con una recensione positiva. L’autore è Felix Philipp Ingold, poeta e noto studioso di storia e lingua slava. Un onore inatteso dopo un anno di silenzio.
Per leggere il testo integrale della recensione in tedesco: click

   
   

20/11-2006
Avviso: a partire da fine dicembre sarà attivato il nuovo sito web:
www.glattfelder.eu
Sostituirà progressivamente Il sito www.glattfelderhansj.com, che sarà
chiuso in aprile 2007.

   
 

11/11-2006
La galleria Schlégl di Zurigo festeggia i sui 35 anni d’attività.
Complimenti, Nicole, per i tuoi trentacinqe anni!
www.galerieschlegl.ch

   
 

11/9-2006
Inaugurazione della mostra “Räume – zwei Sichtweisen im Dialog
( “spazi – dialogo tra due concezioni di vederlo”) nei locali della galleria Schlégl, Minervastrasse 119, Zurigo
“a partire dagli anni sessanta il tema centrale nel lavoro dei due artisti è lo spazio: ciascuno cerca a modo suo di focalizzare l’attenzione su questo a priori enigmatico, di aprire un dialogo con esso.Nel corso dei decenni si sono così sviluppati due modi assai diversi di percepire il fenomeno: un approfondimento calmo e continuo nell’opera di Staudt, più sperimentale e con punti d’attacco sempre diversi in quella di Glattfelder. Da questo confronto i due amici - e con loro la gallerista – si attendono una comprensione inedita e comunque nuovi aspetti del tema ‘spazio’.”
La mostra dura fino al 4. novembre.
www.galerieschlegl.ch

interestted visitors  
 
Gottfried Honegger talking with Christoph Haerle  
   
 
   
 

28/9-2006 – 28/1 - 2007
Nel MKK di Ingolstadt si apre la mostra ‘le nuove tendenze’. Si tratta della ricostruzione di un movimento artistico che era attivo negli anni sessanta sotto il nome di ‘nouvelle tendence’ e ‘nove tendencije’ da Parigi a Zagreb. È curioso di vedere cose vissute diventare storia. Glattfelder partecipa all’ esposizione e spera di rivedere in circolazione l’autobus bianco del quale aveva progettato l’aspetto visivo per l’azienda dei trasporti pubblici di Ingolstadt.
Sulla mostra è disponibile un ampio catalogo.
www.mkk-ingolstadt.de

the 'full permutation' in Ingolstadt.
 
 
Glattfelder driving his bus  
   
 

20/5-2006
L’ultimo numero della rivista TOPOS (“contributi internazionali alla teoria della dialettica”, sotto la direzione di Hans Heinz Holz e Domenico Losurdo) è dedicato al tema “Estetica”. Ho contribuito al fascicolo con un articolo “L’arte in quanto attività oggettuale”. Partendo dall’idea che la produzione finalizzata di oggetti caratterizza in modo fondamentale e distintivo la specie umana, esamino le implicazioni sociali dell’attività artistica e come questo rqpporto influenza a sua volta la produzione artistica stessa nel suo divenire.
Singoli capitoli sono dedicati a lla “historicità delle invenzioni artistiche”,
“forza immaginativa e potere figurativo”, “forma intenzionale – materializzazione adeguata –ricezioine competente” ed infine un excursus semiserio sulla “invenzione dell’aura pecuniaria”.
Ecco i dati di reperibilità:
Ästhetik/Napoli:Edizioni del Sole, 2006; (TOPOS; Heft 25), ISSN 094361810
In vendita tramite: Dr. Dieter Kraft, Seestr.35, D-13353 Berlin.
e-mail: Redaktion-Topos@gmx.de

   

27/4 – 2006
A partire dal 15 marzo l’Istituto Svizzero di Storia d’Arte (SIK)è presente sul web con il sito: www.sikart.ch
Vi si trova un’ampia documentazione bio-bibliografica, nonché iconografica sul lavoro di Glattfelder. Mi sono state conferite tre stelle: come albergo può andare, per il ‘Michelin’ sarebbe ottimo.

   
   

13/3 – 1/5 – 2006
Partecipazione all’esposizione “stets konkret” nella galleria
Bernd Lausberg,
Mühlegasse 3, 4023 Düsseldorf. Collaborazione di Hubertus Schoeller. Discorso inaugurale di Hans-Pater Riese.

   
   

26/1 – 2006
Presentazione nei locali della galleria Schlégl del libro:
Alexandre Kojève: La pittura concreta di Kandinsky. Tradotto in tedesco e pubblicato con un commento a cura di Hans J. Glattfelder . Uscito da poco nelle edizioni Gachnang & Springer, Bern/Berlin.
La pubblicazione di questo testo del 1936, finora inedito in tedesco, dà occasione a riconsiderare alcuni aspetti fondamentali dell’arte concreta.
La serata è pensata anche come omaggio all’editore ed artista Johannes Gachnang recentemente scomparso.
Un numeroso pubblico ha seguito la manifestazione, seguita da una lunga discussione ed un rinfresco offerta da Nicole Schlégl e la sua equipe. (B 7)
www.galerieschlegl.ch

   
   

18/12-2005 – 19/3-2006
Nella mostra “visionäre sammlung1” organizzata nei locali della
‘haus konstruktiv’, Selnaustrasse 25, Zurigo, Glattfelder é presente con un opera della colezione del museo.
www.hauskonstruktiv.ch

   
   

12/11 -2005 – 15/1 – 2006
Il ‘Forum konkrete Kunst’ organizza nella fortificazione ‘ST.Peterskirche’ di Erfurt la mostra: Schweiz-konkret. Discorso introduttivo di Eugen Gomringer.
Negli stessi giorni si tiene un simposio nel quale Glattfelder tiene una relazione sul tema: “realismo universalistico e costruttività in’Seins-Formen’ di Hans Heinz Holz”.Il testo sarà pubblicato negli atti del simposio a cura di Heidi Bierwisch.

   
 

15/11 – 2005
Il libro “Alexandre Kojève: Die konkrete Malerei Kandinskys” (la pittura concreta di Kandinsky) è nelle librerie. Il libro , tradotto e commentato da me) intende riproporre alla riflessione alcuni temi fondamentali del concetto “concreto”che attualmente si presenta mummificato in molte istituzioni.
Purtroppo la gioia per l’uscita del libro è offuscata dalla notizia che l’editore, il geniale Johannes Gachnang, è morto pochi giorni prima. Solo ora capisco la fretta che aveva di concludere rapidamente la redazione e la stampa del libro.
ISBN 3-906127-79-6
Il testo fu scritto da A. Kojève nel 1936. Ne esiste una traduzione in italiano a cura di Marco Filoni presso le edizioni “quodlibet”.
Per più informazioni: click.

   
 

28/10 – 1/11 -2006
ART COLOGNE: la galleria Hoffmann mostra nel suo stand alcuni lavori recenti di Glattfelder. La foto mostra l’ opera “siderus nuncius’,2005, 150 x 260 cm, in basso a destra una scultura di Martin Willing.
www.galeriehoffmann.de

"sidereus nuncius" at ART COLOGNE  
   
 

16/9 – 2005
Inaugurazione del nuovo Museo Ritter a Waldenbuch (nei pressi di Stuttgart) con discorsi inaugurali della mecenate Marli Hoppe-Ritter, del ministro tedesco della cultura Signora Christina Weiss, e di Max Dudler, l’architetto del museo.
Scegliendo nella propria collezione, il museo ha creato l’esposizione ‘SQUARE’. Glattfelder vi è presente con il dipinto ‘permutazione’.
www.museum-ritter.de

Architect Max Dudler and Glattfelder standing before "Permutation 1984"  
   
 

20/10-2005
Conferenza di Hans J. Glattfelder nella biblioteca del Forum tedesco di storia d’arte, 10. Place des Victoires a Parigi, sul tema:
arte concreta a Parigi negli anni trenta: un “pétard mouillé” (= a miccia bagnata). Nel pubblico numeroso si notavano accanto a numerosi studenti ed amici anche Gottfried Honegger, Serge Lemoine e Werner Spies. Nella discussione vivace che seguiva la conferenza intervenivano il Prof; Gaethgens (direttore del Forum), Prof. Serge Lemoine (direttore del musée d’Orsay),
Gottfried Honegger (fondatore del Centre Art Concret di Mouans-Sartoux) e Glattfelder.
www.dt-forum.org

Place des Victoires Paris  
   
 

30/5-2005
Dopo sei mesi si conclude la mia mostra “esperimenti esatti sulla percezione di cose e di segni”.Accanto ad esemplificazioni degli ‘esperimenti’ nella galleria Hoffmann erano esposte anche opere degli ultimi quarant’anni. La frequenza della galleria durante l’esposizione era molto buona e alcune opere sono andate in collezioni importanti come quella diMarli Hoppe-Ritter o quella di Peter C. Ruppert di Würzburg.
www.galeriehoffmann.de

Galerie Hoffmann, Friedberg  
   
 

22/1-2005
Una mostra con il titolo « experiment konkret » nel museo per l’arte concreta di Ingolstadt (MKK) rende omaggio a Eugen Gomringer che festeggia i suoi 80 anni. Per l’occasione il nuovo direttore del museo, Tobias Hoffmann, ha vuotato le sale e ha dato carta bianca a Eugen Gomringer di ‘arredare’ le pareti secondo le sue preferenze e per il suo piacere personale.Al mio arrivo ad Ingolstadt ho avuto il piacere di trovarvi una piccola mostra personale dove ero presentato insieme a K. H. Adler, Karl Gerstner e François Morellet come rappresentante
‘particolarmente sperimentale’ dell’arte concreta. Grazie, Eugen Gomringer.
www.mkk-ingolstadt.de

Museum für konkrete Kunst, Ingolstadt  
   
   
12/12/2014 – 25/02/2015
Esposizione personale di Glattfelder
« Konkretheiten »
nel Leopold-Hoesch Museum, Düren
www.leopoldhoeschmuseum.de

   
   
20/03/2015 – 15/06/2015
Esposizione di H.J.G. „Seh-Übung“
Musée MUWA Graz,
Introduzione tenuta daAnna Wondrak, Ingolstadt
www.muwa.at

   
   
9/05/2015
10 Anni Museum Ritter, Waldenbuch
„ein Quadrat ist ein Quadrat, ist ein Quadrat“,
con partecipazione di H.J.G.
www.museumritter.de

   
   
10/05/2015 – 10/05/2016
„Rendez-vous der Länder“, nuova presentazione della Collezione Ruppert, Museum im Kulturspeicher’,
Würzburg
www.kulturspeicher.de

   
   
6/06/2015 - 11/07/2015
Mostra personale di H.J.G.
Cabinet Galerie Wenger, Zürich
www.galeriewenger.ch

   
   
21/06/ -11/10/2015
„Schwarz auf Weiss“, (nero su bianco)
una scelta delle opere del Museo MKK
Ingolstadt
www.mkk-ingolstadt.de

   
   
19/10/2015
conferenza di H.J.G. „art concret aujourd’hui“,
HEAR – Haute Ecole des Arts du Rhin, Mulhouse
www.hear.fr

   
    8/01/ - 13/02/2016
perpetuum mobile –
le mouvement, une experience visuelle
Galerie la Vitrine, Fribourg
www.galerielavitrine.ch
     
    9/01 – 27/02/2016
Hans J. Glattfelder „Through space and time,
Highlights aus 50 Jahren”,
esposizione retrospettiva con un ampio catalogo
nella Galerie Geiger, Konstanz
www.galerie-geiger.de
     
    2/02/2016
Conferenza di H.J.G.
“Art concret – Histoire et Perspectives”
EIKON, Fribourg CH
www.eikon.ch
     
    25/02 – 10/04/2016
Jan Kubicek – Hans J. Glattfelder
nella galleria Zaloudek, Praga
al vernissage erano presenti
Hans Peter Riese e lo scrittore Pavel Kohout
www.galerie-zaloudek.cz
     
    12/03 – 12/06/2016
verknüpft, Haleh Rdjaian und die Sammlung,
Museum für konkrete Kunst, Ingolstadt
www.mkk-Ingolstadt.de
     
    17/03/2016
Conferenza di H.J.G.: “Konkrete Kunst – Umgang mit dem Dogma”, (arte concreta – convivere con un dogma“)
con un omaggio a Georg Schmidt nel 120 anniversario della nascita
Editions Fanal, Bâle
www.fanal.ch
     
    29/03 – 2/04/2016
Drawing Now’, fiera del disegno contemporaneo
Carreau du Temple, Paris
Stand Gal. Anna Wenger, collezione di disegni degli anni ‚60
di H. Glattfelder
www.galeriewenger.ch
     
    26/05 – 10/07/2016
esposizione degli artisti
Hans J. Glattfelder, pittura – Martin Willing, scultura
Galerie Lahumière, Paris
www.lahumiere.com